Gelato artigianale natuarale - Caffé Illy - crepes
Casella detta "la perla della Valle Scrivia" è un paese di campagna dove i genovesi hanno da sempre preferito trascorrere i loro periodi di vacanza sia estivi che invernali.

La nostra gelateria è alla base destra dell'edificio con la raffigurazione delle meridiane.
L'antico edificio è il terzo dei palazzi fieschi. Il primo è quello denominato "palazzo" caratterizzato dalla torre e dagli stemmi di famiglia affiancati dall'aquila imperiale, il secondo è quello noto come "palazzetto" situato di fronte al "palazzo".
Il palazzo Fieschi che chiude il lato nord è noto come "casa del macello" perché al suo interno veniva macellata tutta la carne (che allora era un genere di monopolio) consumata nel feudo di Savignone (di cui anche Casella faceva parte). In un atto notarile del 1765 sono ricordati una trentina di macelli qui attivi.
Nello spazio compreso fra questi tre edifici (gli altri che oggi vediamo sono ottocenteschi) si teneva giornalmente un mercato in cui venivano vendute le merci che a Casella pervenivano grazie a due importanti arterie viarie commerciali: "la strada del pedaggio",detta anche impropriamente "via del sale" e la via di fondovalle che la intersecava al centro della piazza dopo aver attraversato il "palazzo" ed il "palazzetto".

Il mercato era regolamentato da un "grida" del 1741 nella quale vengono ricordate le norme in vigore, fra le quali quella che consentiva ai locali di acquistare le merci solo dopo che era suonata la campana dell' ave maria di mezzogiorno.
Lo scopo era favorire i mercanti forestieri che qui convenivano e transitavano ogni giorno.

Sulla facciata del palazzo "casa del macello" compare una coppia di orologi solari ognuno dei quali ne ha un altro al suo interno, per un totale di quattro orologi solari che rappresentano i diversi modi di segnare il tempo nei secoli passati.
Questo perché le persone che qui transitavano,provenivano da posti molto diversi, con usi diversi, anche nell'indicazione della misura del tempo.
La facciata del palazzo, anzi il palazzo stesso, è costruito in maniera tale da segnare precisamente il mezzogiorno locale, ed è questo il motivo per cui il palazzo è leggermente fuori asse rispetto ai due palazzi che si fronteggiano al centro della piazza: il palazzo stesso è una meridiana.
Nel corso dei restauri della facciata, avvenuti nel 2000, sono emerse tracce di scritte, visibili ancora oggi in controluce, che probabilmente descrivevano il regolamento del mercato e che integravano l'ora con l'indicazione del giorno e del mese (vi comparivano i segni dello zodiaco). In definitiva, la facciata, oltre che la meridiana per Casella, era un autentico calendario, con data, giorno e ora, completato dal regolamento del mercato che si svolgeva ai suoi piedi.
La Meridiana: Gelateria e caffetteria
Particolare della meridiana sulla facciata del palazzo Fieschi di Casellla detto: casa del macello, dove ha sede la nostra gelateria
Indirizzi ed orari della gelateria di Casella e della Valle Scrivia
Casella: la perla della valle scrivia
Il gelato famoso per la naturalezza e la freschezza degli ingredienti senza grassi vegetali
Gelati vari, semifreddi, granita siciliana e crepes
Sito sviluppato da Paolo Boz
Privacy del sito